domenica 5 giugno 2016

Ricordiamo le date del processo Chernobyl

 1)      La prima udienza avrebbe dovuto svolgersi il 9 aprile 2014 a Salerno a seguito del secondo rinvio a giudizio (il primo a Santa Maria Capua Vetere, il secondo a Salerno, in un processo che non vuole partire e che, forse, non deve partire) delle 38 persone implicate nei fatti riportati nei numerosi faldoni delle indagini svolte dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere nel periodo che va dal gennaio 2006 a giugno del 2007. 

2)      Rinviata una prima volta, per difetto di notifiche, al 17 dicembre 2014: in questa seconda data sussistevano ancora difetti in alcune notifiche. Il tutto si rinviava all'8 aprile 2015: un primo anno andato in fumo. 

3)       L'8 aprile 2015 ancora sussisteva una mancata notifica degli atti a un singolo imputato. Si rinviava così alla data del 12 giugno 2015. 

4)       Il giorno 12 giugno 2015 si rinvia ancora all'11 novembre 2015. Nel collegio giudicante mancava il presidente.

5)       11 novembre 2015, ore 9.50, aula n. 16 del Tribunale di Salerno. Entra il collegio giudicante (al completo). Sono previste altre udienze prima della quinta prima udienza del processo Chernobyl. Colpisce la mancanza quasi totale di attinenza con quanto di grave si dovrebbe trattare in questa quinta prima udienza sullo smaltimento illecito di rifiuti. Telefonate, messaggini e vicende sentimentali tengono banco: l’amministrazione della Giustizia è anche tutto ciò. I fatti, legati ad un’intricata vicenda sentimentale che coinvolge varie persone, risalgono alla fine del 2013. Ma come è celere la Giustizia in alcuni casi! La quinta “prima udienza” dovrebbe iniziare alle ore 11.00. Tuttavia, alle ore 10.55, circa un allarme bomba fa in modo che il tribunale di Salerno sia evacuato a scopo precauzionale. Si rinvia al 20 gennaio 2016. 

6)       Il 20 gennaio 2016 è sciopero degli avvocati penalisti. Infatti, il presidente della Camera Penale di Salerno indice uno sciopero dal 18 al 25 gennaio 2016 contro la soppressione della Corte d’Appello di Salerno. Si rinvia al 25 maggio 2016.

7)       Il 25 maggio 2016 l’udienza è saltata per l’astensione nazionale dei Penalisti il 24, 25 e 26 maggio 2016 proclamata dalla Giunta dell’Unione delle Camere Penali Italiane (Delibera del 7 maggio 2016). La manifestazione nazionale dei principi del foro si svolgerà a Roma proprio il 25 maggio 2016.

8)       Il 18 gennaio 2017 si dovrebbe tenere l’ottava “prima udienza” del processo Chernobyl. Sembra uno scenario da brividi. Ai cittadini l’ardua sentenza, visto che difficilmente ne arriverà una dalla giustizia umana.

La prescrizione del reato di disastro ambientale viene comodamente attesa per l'anno 2019. Data che arriverà presto, se la freccia del tempo non verrà in qualche modo invertita. A leggere questa coraggiosa inchiesta di Rita Pennarola e di Andrea Cinquegrani si comprendono molte cose.



Nessun commento:

Posta un commento